informazioni utili
Per prenotazioni e domande:
Tel. 011.98.74.701

Tel. uffici comunali:
011.9874701 - 9874632

Siti Internet:
www.comune.moncucco.asti.it

Moncucco

Museo del Gesso

Il castello di Moncucco Ť un grandioso edificio attestato a partire dal 1164, nel Duecento vi nacque Iacopo da Moncucco che ricoprž la carica di Gran Maestro dell'Ordine dei Templari; fece parte del Marchesato del Monferrato, passÚ in feudo ai Solaro di Chieri e, dalla fine del Quattrocento, ai Grisella di Casale. Dopo varie vicende nel 1855 venne acquistato dall'Amministrazione Comunale a cui appartiene. L'edificio attuale risale al Trecento, reca su di sŤ segni evidenti di ampliamenti e modifiche sette-ottocenteche, ed Ť raccolto intorno ad una corte a cui si accede attraverso una porta fortificata. Il fronte nord conserva una poderosa torre con caditoie e un passaggio di ronda protetto da cortine murarie.
Il Castello ospita dal 1993, grazie a fondi della Regione Piemonte, il Museo del Gesso dove sono documentati la lavorazione preindustriale (geologia: cristalli, mappe; estrazione, cottura e macinazione: attrezzi, stampe; commercializzazione: documenti, foto d'epoca) e l'uso di tale materiale da costruzione per innumerevoli realizzazioni: splendidi soffitti su matrice lignea dai motivi floreali, geometrici, simboli religiosi, araldici; intonaci, stucchi, paliotti d'altare, meridiane. A Moncucco sono visitabili ambienti che conservano solai di gesso presso la "Bottega della Freisa" e presso il Comune. Su prenotazione Ť possibile la visita alle cave attive di gesso.

sala del gesso

gesso
gessi

torre del castello